Mano: dolore alla mano e omeopatia iniettabile

Mano: dolore alla mano e omeopatia iniettabile

mano

mano

Nel dolore alla mano si applica l’  omeopatia iniettabile come trattamento antinfiammatorio, miorilassante e analgesico privo di controindicazioni degne di nota. L’ omeopatia iniettabile consiste nell’infiltrazione di rimedi in apposita formulazione su punti di agopuntura coerenti con le finalità del trattamento. L’omeopatia iniettabile  per il Dupuytren è una tecnica da somministrare possibilmente all’ esordio della malattia, ma è altrettanto indicata dopo eventuale trattamento chirurgico come riabilitazione. L’omeopatia iniettabile si somministra sulla  zona impegnata, sulle braccia e sugli agopunti a distanza coerenti con la terapia. Sono proprio gli agopunti a distanza a mediare gli effetti maggiori.  L’impiego della omeopatia iniettabile   è utile in tutte le malattie degenerative e infiammatorie che provocano dolore e  riduzione funzionale.  Il dolore alla mano può essere causato da una lesione traumatica acuta o oppure da malattie degenerative corniche come artrosi e artrite.  Anche altre patologie possono causare una sintomatologia dolorosa tra le quali l’artrosi cervicale, il tunnel carpale o il morbo di Dupuytren. Artrosi e artrite della mano sono però le più frequenti.   Leggi tutto.

Parietaria, allergia e omeopatia

Parietaria, allergia e omeopatia

parietariaL’ omeopatia iniettabile è utile nell’ allergia alla parietaria come antinfiammatorio e immunomodulante privo di effetti collaterali indesiderati .Il genere parietaria  comprende specie erbacee diffuse negli ambienti asciutti nei luoghi incolti, sulle rocce e sui vecchi muri da cui il nome comune di erba muraiola.  La parietaria è una pianta  dall’aspetto cespuglioso con periodo di fioritura molto lungo e presente in tutto il territorio italiano. La pianta si caratterizza per  una emissione di grandi quantità di pollini, molto piccoli e diffondibili nel periodo tra marzo e settembre e esprime una attitudine elevata a scatenare allergie. Il  numero di coloro che soffrono di sintomatologie allergiche da pollini e tra questi anche quelli della parietaria è aumentato  negli uiltimi decenni decisamente. L’aumento delle temperature e della variegata immissione di inquinanti nell’ambiente determina oltre a molte altre malattie anche anomale concentrazioni atmosferiche di pollini, provocando nei soggetti sensibili diverse sintomatologie allergiche.  Leggi tutto.

Dopamina nel mondo dei sogni

Dopamina nel mondo dei sogni

dopamina e omeopatia

Dopamina e omeopatia

Secondo uno studio pubblicato  su Human brain mapping, la qualità del sonno e dei sogni dipenderebbe dal neurotrasmettitore dopamina. Il sogno sarebbe dunque un problema di chimica che interviene ad alterare lo stato del nostro cervello di notte facendo in modo che noi possiamo vedere e vivere nel sogno delle situazioni immaginifiche. Monitorando l’attività cerebrale di un gruppo di volontari, intenti a dormire beatamente, i ricercatori hanno infatti potuto constatare l’esistenza di un rapporto che lega la produzione di dopamina nell’area dell’ippocampo e nell’amigdala con la genesi dei sogni e potuto appurare come il mondo onirico si trovi ad essere il prodotto di quelle aree del cervello normalmente ricondotte, rispettivamente, alla sfera della memoria e a quella della paura.La dopamina è un neurotrasmettitore,  prodotto in diverse aree del cervello, tra cui la substantia nigra, ipotalamo e l’area tegmentale ventrale . Grandi quantità si trovano nei gangli della base, nel nucleo centrale dell’amigdala, nell’eminenza mediana e in alcune zone della corteccia frontale.   La dopamina ha molte funzioni nel cervello, svolge un ruolo importante in comportamento, cognizione, movimento volontario, motivazione, punizione, soddisfazione, nell’inibizione della produzione di prolattina, sonno, umore, attenzione, memoria di lavoro e di apprendimento. Agisce sul sistema nervoso simpatico causando l’accelerazione del battito cardiaco e l’innalzamento della pressione del sangue.  Leggi tutto.

Dupuytren e omeopatia iniettabile

Dupuytren e omeopatia iniettabile

dupuytren

Dupuytren

Nel Dupuytren si applica la omeopatia iniettabile come trattamento antinfiammatorio miorilassante e analgesico  privo di controindicazioni degne di nota.  L’ omeopatia iniettabile consiste nell’infiltrazione di rimedi in apposita formulazione su punti di agopuntura coerenti con le finalità del trattamento. L’omeopatia iniettabile  per il Dupuytren è una tecnica da somministrare possibilmente all’ esordio della malattia, ma è altrettanto indicata dopo eventuale trattamento chirurgico come riabilitazione. L’omeopatia iniettabile si somministra sulla  zona impegnata, sulle braccia e sugli agopunti a distanza coerenti con la terapia. Sono proprio gli agopunti a distanza a mediare gli effetti maggiori.  L’impiego della omeopatia iniettabile   è utile in tutte le malattie degenerative e infiammatorie che provocano dolore e  riduzione funzionale La malattia di Dupuytren è una patologia a carico della mano caratterizzata dalla flessione progressiva e permanente di uno o più dita, ed è fra tutte le forme di deformità della mano la più comune.  Leggi tutto.

Digiuno supportato da trattamenti con omeopatia

Digiuno supportato da omeopatia

digiuno e omeopatia

digiuno e omeopatia

L’ omeopatia sostiene durante quelle terapie che includono digiuno nel regolare il sistema neurovegetativo e contenere una eventuale risposta adattativa a stress. Il digiuno è uno strumento possibile per trattare alcune malattie, in rari casi raggiungere il peso forma e praticare una religione o politica. Un digiuno protratto nel tempo innesca inizialmente il fenomeno della gluconeogenesi ovvero l’utilizzo delle proteine per ottenere il glucosio necessario per mantenere i valori glicemici nella norma. Il digiuno disperde pertanto inizialmente massa magra e in particolare quella muscolare. Solo in un secondo tempo, ovvero quanto la massa magra è ridotta al minimo inizia la dispersione di quella grassa.  La massa magra viene pertanto consumata per convertire i muscoli in energia, con conseguente accumulo di scorie chetoniche.  L’obiettivo del digiuno è pertanto solo secondariamente   e raramente coronato dal raggiungumento del peso forma. Questo avviene solo dopo la ricostituzione tessuti nobili precedentemente destrutturati, in condizione tale da superare la patologia che impediva peso forma corretto.  Leggi tutto.

Artralgia e omeopatia iniettabile

Artralgia e omeopatia iniettabile

artralgia

artralgia

L’ omeopatia iniettabile è utile per l’ artralgia diffusa o locale come terapia decontratturante, analgesica e antinfiammatoria priva di controindicazioni. L’omeopatia iniettabile consiste nell’ infiltrazione di rimedi appositamente formulati su punti di agopuntura coerenti con lo scopo del trattamento. L’omeopatia iniettabile si adatta pertanto al trattamento del artralgia sopratutto nei pazienti con malattia cronica perchè  ripetibile nel tempo senza esporre il paziente a nessun rischio danno iatrogeno. Questo è di notevole interesse per i medici e sopratutto per i pazienti affetti da malattia articolare degenerativa estesa e che determina dolore. La artralgia diffusa o locale è una condizione di sofferenza diffusa che costringe molti malati alla somministrazione quotidiana di farmaci analgesici. I farmaci analgesici purtroppo oltre a determinare  un danno,  diminuiscono purtroppo nel tempo il loro effetto analgesico, determinando un aumento delle dosi somministrate e del danno tossico connesso.  Leggi tutto.