Sonno bifasico e omeopatia iniettabile

Sonno bifasico e omeopatia iniettabile

sonno bifasico

sonno bifasico

Il sonno bifasico definisce l’ abitudine a segmentare il sonno in due fasi della notte separate da un periodo di veglia. Il sonno bifasico si distingue dal monofasico  che invece non è interrotto da una veglia.  Il sonno è  generalmente polifasico nel neonato, bifasico nel bambino che dorme a lungo anche il pomeriggio e diventerebbe monofasico nell’adulto.  In realtà l’uomo inserito in un contesto naturale praticava un riposo notturno bifasico. I nostri antenati dormivamo in due periodi più brevi intervallati da attività. Tutto il sonno accadeva entro un lasso di tempo maggiore che iniziava con 3 o 4 ore di riposo profondo, seguito da una fase in cui si era attivi e poi si dormiva di nuovo fino al mattino. Anche nei mammiferi dai quali l’uomo discende il sonno è bifasico, suggerendo che si tratta di un adattamento sensato e naturale.

  Leggi tutto.

Dormire meglio con l’ omeopatia iniettabile

Dormire meglio con l’ omeopatia iniettabile

Omeopatia per dormire

Omeopatia per dormire meglio

L’ omeopatia iniettabile può essere impegnata per dormire meglio  tramite l’effetto sedativo e miorilassante connesso alla stimolazione. L’ omeopatia iniettabile è una metodica che applica due delle medicine maggiori tra quelle considerate alternative, congiungendole in un unico atto medico. Si tratta di infiltrare rimedi in formulazione indicata per migliorare la qualità del dormire, su punti di agopuntura coerenti. I disturbi del sonno sono caratterizzati dall’impossibilità di riposare il numero di ore e la profondità necessaria, tali da garantire un riposo completo. Dormire male impedisce il recupero delle forze e comporta nel tempo una serie di sintomi neurovegetativi o persino somatici.  Leggi tutto.

Pressione alta e omeopatia iniettabile

Pressione alta e omeopatia iniettabile

Pressione alta

Pressione alta

Pressione alta e agopuntura

L’ omeopatia iniettabile è un trattamento indicato per quelle forme di pressione alta correlate a stress, che presentano margini di reversibilità. Nell’ omeopatia iniettabile i rimedi in apposita formulazioneono infiltrati  localmente su punti di agopuntura coerenti con le finalità del trattamento.  Si tratta di una tecnica integrata  che impegna l’ agopuntura e l’ omeopatia in una modalità congiunta. L’ omeopatia iniettabile è apprezzata da medici che la praticano e dai loro pazienti per l’ elevata sicurezza e tollerabilità.  Leggi tutto.

Eustress e omeopatia iniettabile

Eustress e omeopatia iniettabile

eustress

eustress

L ‘omeopatia iniettabile si applica migliorare l’omeostasi e mantenere il paziente in eustress  con un trattamento in grado di agire sul sistema neurovegetativo senza controindicazioni. L’ omeopatia iniettabile è una tecnica  di forte stimolazione che consiste nell’ iniettare rimedi in apposita formulazione su punti di agopuntura coerenti con la situazione clinica del paziente. Questa metodica unisce agopuntura e omeopatia in un unico atto medico senza disperdere la caratteristica elevata tollerabilità biologica. Prima di ogni trattamento è opportuno inquadrare il distress patito, in un contesto di personale risposta adattativa.   Leggi tutto.

Dopamina nel mondo dei sogni

Dopamina nel mondo dei sogni

dopamina e omeopatia

Dopamina e omeopatia

Secondo uno studio pubblicato  su Human brain mapping, la qualità del sonno e dei sogni dipenderebbe dal neurotrasmettitore dopamina. Il sogno sarebbe dunque un problema di chimica che interviene ad alterare lo stato del nostro cervello di notte facendo in modo che noi possiamo vedere e vivere nel sogno delle situazioni immaginifiche. Monitorando l’attività cerebrale di un gruppo di volontari, intenti a dormire beatamente, i ricercatori hanno infatti potuto constatare l’esistenza di un rapporto che lega la produzione di dopamina nell’area dell’ippocampo e nell’amigdala con la genesi dei sogni e potuto appurare come il mondo onirico si trovi ad essere il prodotto di quelle aree del cervello normalmente ricondotte, rispettivamente, alla sfera della memoria e a quella della paura.La dopamina è un neurotrasmettitore,  prodotto in diverse aree del cervello, tra cui la substantia nigra, ipotalamo e l’area tegmentale ventrale . Grandi quantità si trovano nei gangli della base, nel nucleo centrale dell’amigdala, nell’eminenza mediana e in alcune zone della corteccia frontale.   La dopamina ha molte funzioni nel cervello, svolge un ruolo importante in comportamento, cognizione, movimento volontario, motivazione, punizione, soddisfazione, nell’inibizione della produzione di prolattina, sonno, umore, attenzione, memoria di lavoro e di apprendimento. Agisce sul sistema nervoso simpatico causando l’accelerazione del battito cardiaco e l’innalzamento della pressione del sangue.  Leggi tutto.

Sistema nervoso autonomo e omeopatia

Sistema nervoso autonomo e omeopatia

sistema nervoso autonomo

sistema nervoso autonomo

Il sistema nervoso autonomo è rilevante per comprendere il funzionamento dell’omeopatia e per prescrivere il trattamento. Il sistema nervoso autonomo è quell’insieme di cellule nervose che innervano gli organi interni e le ghiandole, controllando le cosiddette funzioni vegetative, ossia quelle funzioni che generalmente sono al di fuori del controllo  conscio. Si tratta della interfaccia tra inconscio e corpo e ha la funzione di regolare l’omeostasi dell’organismo. Si suddivide in due categorie ovvero il sistema simpatico e il sistema parasimpatico. Il primo ovvero il simpatico si attiva in relazione alla  funzione di attacco o fuga (fight or flight) mentre  il secondo il parasimpatico agisce nella regolazione degli organi e visceri. Il sistema nervoso autonomo si biliancia pertanto a secondo delle situazioni ambientali e interior, i alla ricerca della migliore strategia automatica tesa alla sopravvivenza.  Leggi tutto.