Benessere e omeopatia

Benessere e omeopatia

benessere

benessere

Il benessere non può essere compreso solo come assenza di malattia, ma è uno stato di equilbrio tra gli innumervoli aspetti dell’ esistenza umana tali da determinare nel singolo gioia e condivisione negli altri. Il termine implica inequivocabilmente un livello fisico, emotivo e mentale che in rapporto armonico non sono solo coincidenti con la gioia del singolo , ma tendeno inesorabilmente a coinvolgere chi gli stà vicino. Nel degrado dei valori imperante il termine benessere è associato invece a vacue attività svolte sul singolo al fine di ottenere vantaggi estetici, sul peso corporeo, sul look, sul prestigio sociale e innumerevoli altre varie inutilità. Il benessere sui media è primariamente associato al mondo  dell’illusioni commerciali.  La proposta imperante è quella che grazie ad una servizio offerto o una determinata pillola della felicità il singolo possa uscire dalla propria sofferenza e conquistare le vette dalla beatidutine animica. Appare evidente che intorno al termine benessere possano coesistere poche tecniche veramente valide in un mare di proposte prive di senso, se non quello di arrichire chi le propone. In questo ambiente di benessere commerciale, il singolo è generalmente coccolato, sedato e contenuto con l’obiettivo di ridurre in modo significativo la sua coscienza,  Leggi tutto.

Energia vitale e omeopatia

Energia vitale e omeopatia

Energia vitale

Energia vitale

Nello studio e applicazione clinica dell’omeopatia si incorre invevitabilmente nel termine di energia vitale, che suscita non poche problematiche di comprensione.  Samuele Hahnemann, il fondatore dell’omeopatia, attribuisce all’energia vitale, la risposta curativo al rimedio somministrato. Impossibile non associare alnel termine energia vitale dell’omeopatia, quello dell’energia in agopuntura. il  Nei meridiani scorrerebbe questa energia. Il suo flusso ordinato e armonico rappresenta lo stato di salute del soggetto. Alterazioni nel flusso di questa energia costituiscono la causa degli eventi clinici. L’agopuntura come il rimedio di omeopatia devono ripristinare l’equilibrio perduto nel flusso di energia attraverso i canali fisiologicamente previsti.  Il problema di queste descrizioni antiche dell’ atto medico è insito nella necessità della mente umana moderna di misurare l’energia per poterla comprendere e gestire. L’equivoco più comune è l’idea di elettricità connessa al termine. Se proviamo a misurare tramite apposita strumentazione non si evidenzia facilmente elettricità, ma piuttosto una resistenza al flusso di elettricità. La bioimpedenza che conosciamo dalla elettrofisiologia è il parametro che meglio traduce il termine energia di omeopatia e agopuntura. L’impedenza è l’ opposizione di un tessuto esaminato al flusso di energia elettrica. Al fine di queste valutazioni si utilzzano ovviamente bassi voltaggi. Questo valore dell’ impedenza espressa da un tessuoto è però misurabile è la convenzione internazionale lo quantifica attraverso l’unitiaà di misura Ohm.  Leggi tutto.

Resilienza e omeopatia

Resilienza e omeopatia

resilienza

resilienza

L’omeopatia è una terapia che conserva la resilienza dei pazienti trattati, perchè non sostituisce le funzioni biologiche espresse dal paziente, ma le stimola. La resilienza è una parola che proviene dall’ingegneria e indica in quel settore, la capacità di un materiale di sopportare una definita sollecitazione meccanica senza rompersi. La resilienza applicata al campo medico indica la capacità di un soggetto di sopportare eventi traumatici e difficoltà. La resilienza ottimale consente di attraversare situazioni avverse, fronteggiare efficacemente le contrarietà, addirittura valorizzare un danno come opportunità.   Leggi tutto.

Biodiversità e omeopatia

Biodiversità e omeopatia

biodiversità

biodiversità

La biodiversità è un argomento da considerare in relazione a trattamenti e guarigioni ottenute  tramite omeopatia, perchè in futuro  gli organismi  che non hanno assunto farmaci o ne hanno assunti un quantitativo minore, potrebbero essere una risorsa per la vita e per la sopravvivenza. La presenza di forme di vita dissimili in un ecosistema consente in caso di crisi di possedere già quegli adattamenti, che sono necessari per affrontare una nuova condizione, consentendo di sopravvivere in un contesto che non lo consentirebbe. La biodiversità ambientale è   considerata relativamente alla varietà delle specie animali e vegetali  che vivono nello stesso ecosistema come un bene alto e prezioso. La biodiversità definisce  pertanto in biologia la capacità di un sistema di ospitare una moltitudine di forme morfologiche e funzionali tra loro diverse, ma essenziali per la acquisire stabilità di un ecosistema quando sottoposto a crisi.   Leggi tutto.

Radicali liberi e omeopatia iniettabile

Radicali liberi e omeopatia iniettabile

radicali liberi

radicali liberi

L’ omeopatia iniettabile è una terapia per molte malattie croniche o stress correlate e non produce radicali liberi o effetti collaterali nel paziente. L’ omeopatia iniettabile consiste nell’iniezione di rimedi di omeopatia su punti di agopuntura coerenti con la diagnosi. I rimedi di omeopatia e la stimolazione di agopunti non sono terapie connesse alla produzione si radicali liberi. Inoltre sia agopuntura che omeopatia inducono una reazione vagotonica che contribuisce ad una gestione favorevole dei radicali liberi.  I radicali liberi sono molecole che si formano all’interno delle cellule del corpo, quando l’ossigeno è utilizzato nei processi metabolici.Si tratta della culminante nei processi di ossidazione dovuto ad eccesso di molecole particolarmente instabili e dunque aggressive.  Leggi tutto.

Risposta adattativa a stress e omeopatia

Omeopatia e risposta adattativa a stress

risposta adattativa

risposta adattativa

L’ omeopatia concepisce la malattia organica come una risposta adattativa allo stress patito e pertanto la valuta  sempre  sia sul piano fisico, sia sul piano emozionale. Per l’ omeopatia  qualsiasi evento clinico possiede una espressione psicosomatica e contestualmente somatopsichica. L’ intesità  e espressione di queste due vie di comunicazione tra mente e corpo, dipende nel singolo caso dal risentito.  Per molti medici dello stress,  le malattie psicosomatiche sono solo alcune, mentre la maggior parte sono erroneamente definite come puramente somatiche. I processi esclusivamente somatici non mai stati validati. La vita umana è composta  dalla densità del corpo, dei comandi operati dal sistema nervoso centrale  e dalle emozioni coinvolte.   Leggi tutto.