Stress e rimedi naturali

Stress rimedi naturali

Stress rimedi

Stress rimedi

Lo stress è un disagio crescente che ormai affligge ampie fasce della popolazione. Quando fosse impossibile modificare la sue cause nella vita di tutti i giorni, occorre comunque trovare una soluzione per gestire tale sofferenza. In tal senso la ricerca di rimedi naturali per lo stress è un obiettivo diffuso, al fine di evitare gli effetti collaterali e la dipendenza da farmaci. Fermo restando la utilità dei farmaci in certi precisi casi casi, occorre disporre anche di strumenti meno invasivi per far fronte alla ampia diffusione dello stress e delle malattie stress correlate.

I rimedi di omeopatia e sopratutto l’agopuntura per lo stress sono utili e ben tollerati. La loro associazione inoltre sviluppa effetti  maggiori che le due tecniche singolarmente, divenendo un valido strumento per il trattamento. I rimedi omeopatici  sono utilizzati da ben oltre due secoli nel terapia di molte malattie. Il loro impiego in un arco temporale tanto lungo, non è una caratteristica che possono vantare molte altre terapie. Associare ai rimedi di omeopatia, i protocolli di agopuntura per lo stress  culmina nel metodo omeopatia iniettabile . Si tratta di una scelta che consente maggiori risultati, senza disperdere la caratteristica tollerabilità biologica dei sistemi di cura dalla quale deriva.    Leggi tutto.

Agitazione psicomotoria e omeopatia iniettabile

Agitazione psicomotoria e omeopatia iniettabile

Agitazione psicomotoria e omeopatia iniettabile

Agitazione psicomotoria

L’ omeopatia iniettabile è utile nei pazienti con  agitazione psicomotoria per  somministrare un effetto sedativo naturale e contenere i disagi neurovegetativi connessi.  L’agitazione psicomotoria è uno status di irrequietezza interiore che può essere esteriorizzato dalla persona in vari modi ma tutti denotati da un eccesso di reattiva e da permanenza. L’ omeopatia iniettabile in tale contesto  estrinseca un effetto ansiolitico mediato sia della liberazione di  endorfine dovuta agli aghi, sia dai prodotti omeopatici  utilizzati. L’ omeopatia iniettabile è congiunge in un unico atto medico agopuntura e omeopatia.  Si tratta della sommnistrazione dei rimedi di omeopatia in apposita formulazione tramite infiltrazione intradermo e sottocute  su punti di agopuntura  indicati per la patologia da trattare.  Questa metodica è  una forte stimolazione ed è apprezzata dai pazienti anche perchè non induce dipendenza ed è priva di effetti secondari sgraditi.   Leggi tutto.

Sonnolenza e omeopatia

Sonnolenza e omeopatia

sonnolenza

sonnolenza

La sonnolenza è uno stato di ridotta attenzione al mondo con concentrazione progressiva di tutte le energie al fine di resistere al sonno, oppure al fine di raggiungere un luogo idoneo al sonno. La sonnolenza comporta un abbandono dei normali livelli di guardia con rischi talvolta considerevoli. La sonnolenza è un sintomo aspecifico riconducibile ad un squilbrio tra fase di lavoro e fase di riposo, a stress, a intossicazione o a malattia. La sonnolenza è considerata un MUS ovvero Medically Unexplained Physical Symptoms. Si tratta di un disturbo estremamente diffuso, pericoloso perchè trascurato e associato a deficit nel mantenimento della propria o altrui sicurezza. Anche la classe medica trascura spesso la sonnolenza, perchè non dispone di strumenti cognitivi idoei a lavorare con sintomi aspecifici. Pertanto o si procede con indagini strumentali a tappeto o si stenta a valorizzare il sintomo in un contesto complessivo. La risposta più comune quanto errata alla sonnolenza è dunque l’utilizzo di stimolanti. Questi come tutti gli inganni e illusioni hanno un certo effetto iniziale per poi successivamente aggravare il quadro.  Leggi tutto.

Sonno bifasico e omeopatia iniettabile

Sonno bifasico e omeopatia iniettabile

sonno bifasico

sonno bifasico

Il sonno bifasico definisce l’ abitudine a segmentare il sonno in due fasi della notte separate da un periodo di veglia. Il sonno bifasico si distingue dal monofasico  che invece non è interrotto da una veglia.  Il sonno è  generalmente polifasico nel neonato, bifasico nel bambino che dorme a lungo anche il pomeriggio e diventerebbe monofasico nell’adulto.  In realtà l’uomo inserito in un contesto naturale praticava un riposo notturno bifasico. I nostri antenati dormivamo in due periodi più brevi intervallati da attività. Tutto il sonno accadeva entro un lasso di tempo maggiore che iniziava con 3 o 4 ore di riposo profondo, seguito da una fase in cui si era attivi e poi si dormiva di nuovo fino al mattino. Anche nei mammiferi dai quali l’uomo discende il sonno è bifasico, suggerendo che si tratta di un adattamento sensato e naturale.

  Leggi tutto.

Dormire meglio con l’ omeopatia iniettabile

Dormire meglio con l’ omeopatia iniettabile

Omeopatia per dormire

Omeopatia per dormire meglio

L’ omeopatia iniettabile può essere impegnata per dormire meglio  tramite l’effetto sedativo e miorilassante connesso alla stimolazione. L’ omeopatia iniettabile è una metodica che applica due delle medicine maggiori tra quelle considerate alternative, congiungendole in un unico atto medico. Si tratta di infiltrare rimedi in formulazione indicata per migliorare la qualità del dormire, su punti di agopuntura coerenti. I disturbi del sonno sono caratterizzati dall’impossibilità di riposare il numero di ore e la profondità necessaria, tali da garantire un riposo completo. Dormire male impedisce il recupero delle forze e comporta nel tempo una serie di sintomi neurovegetativi o persino somatici.  Leggi tutto.

Steatosi epatica e omeopatia iniettabile

Steatosi epatica e omeopatia iniettabile

steatosi epatica

steatosi epatica

Nella steatosi epatica l’omeopatia iniettabile affianca i trattamenti previsti e la dieta prescitta, perchè contiene l’adattamento a stress, implicato in modo importante nella disfunzione. L’adattamento a stress comporta infatti una situazione ormonale sul cortisolo con retroazioni sull’efficienza dell’insulina e lo storage di grasso a livello epatico. La steatosi epatica è una malattia purtroppo diffusa, legata all’accumulo  di grassi in eccesso a livello del tessuto epatico. La steatosi riduce nel tempo la funzionalità epatica oltre che essere segno evidente di possibile ulteriore storage di grasso in altri organi vitali.   Leggi tutto.