Sindrome metabolica: trattamento con omeopatia iniettabile

Sindrome metabolica: trattamento con omeopatia iniettabile

Nella sindrome metabolica l’ omeopatia iniettabile è un supporto importante per il successo dei trattamenti nutrizionali, perchè contiene l’adattamento a stress, implicato almeno quanto il cibo nella disfunzione. L’adattamento a stress comporta infatti una situazione ormonale denominata cortison flat con retroazioni sull’efficienza dell’insulina. La sindrome metabolica è una  situazione clinica denotata non sempre da sovrappeso, ma piuttosto da uno squilibrio nel rapporto da massa grassa e massa magra. Questa condizione aumenta la possibilità di sviluppare patologie a carico dell’apparato circolatorio e diabete.  Leggi tutto.

Agitazione psicomotoria e omeopatia iniettabile

Agitazione psicomotoria e omeopatia iniettabile

L’ omeopatia iniettabile è utile nei pazienti con  agitazione psicomotoria per  somministrare un effetto sedativo naturale e contenere i disagi neurovegetativi connessi.  L’agitazione psicomotoria è uno status di irrequietezza interiore che può essere esteriorizzato dalla persona in vari modi ma tutti denotati da un eccesso di reattiva e da permanenza. L’ omeopatia iniettabile in tale contesto  estrinseca un effetto ansiolitico mediato sia della liberazione di  endorfine dovuta agli aghi, sia dai prodotti omeopatici  utilizzati. L’ omeopatia iniettabile è congiunge in un unico atto medico agopuntura e omeopatia.  Si tratta della sommnistrazione dei rimedi di omeopatia in apposita formulazione tramite infiltrazione intradermo e sottocute  su punti di agopuntura  indicati per la patologia da trattare.  Questa metodica è  una forte stimolazione ed è apprezzata dai pazienti anche perchè non induce dipendenza ed è priva di effetti secondari sgraditi.   Leggi tutto.

Sonnolenza e omeopatia

Sonnolenza e omeopatia

La sonnolenza è uno stato di ridotta attenzione al mondo con concentrazione progressiva di tutte le energie al fine di resistere al sonno, oppure al fine di raggiungere un luogo idoneo al sonno. La sonnolenza comporta un abbandono dei normali livelli di guardia con rischi talvolta considerevoli. La sonnolenza è un sintomo aspecifico riconducibile ad un squilbrio tra fase di lavoro e fase di riposo, a stress, a intossicazione o a malattia. La sonnolenza è considerata un MUS ovvero Medically Unexplained Physical Symptoms. Si tratta di un disturbo estremamente diffuso, pericoloso perchè trascurato e associato a deficit nel mantenimento della propria o altrui sicurezza. Anche la classe medica trascura spesso la sonnolenza, perchè non dispone di strumenti cognitivi idoei a lavorare con sintomi aspecifici. Pertanto o si procede con indagini strumentali a tappeto o si stenta a valorizzare il sintomo in un contesto complessivo. La risposta più comune quanto errata alla sonnolenza è dunque l’utilizzo di stimolanti. Questi come tutti gli inganni e illusioni hanno un certo effetto iniziale per poi successivamente aggravare il quadro.  Leggi tutto.

Disintossicazione e omeopatia

Disintossicazione e omeopatia

Per disintossicazione  si intendono svariate tecniche funzionali a rimuovere tossine entrate in vario modo nell’organismo umano.  La medicina convenzionale concentra la definizione di disintossicazione alle intossicazione acute, dipendenze o avvelenamenti.  Le Medicine Non Convenzionali, MNC si occupano  al contrario prevalentemente di intossicazioni croniche, ovvero del carico di sostanze estranee alla vita orgagnica, che solo gradualmente e lentamente sviluppano danni biologici significativi. L’ambiente nel quale vive l’uomo è stato radicalmente modificato negli ultimi 100 anni da dissennate attività chimiche svolte con scopo prevalentemente malevolo. Le attività chimiche  e batteriologiche svolte durante il primo conflitto mondiale, costiuiscono uno spartiacque tra un mondo sostanzialmente in equilibrio con la natura e quanto osserviamo oggi intorno a noi. Non sono solo le molteplici attiità belliche sul pianeta ad aver disseminato tossine nell’ambiente. Attività chimiche svolte  con infiniti obiettivi tutti riassumibili come  becero lucro,  hanno violato e  violano i limiti della natura, costituendo di fatto un potente fattore di rischio per la salute.   Leggi tutto.

Benessere e omeopatia

Benessere e omeopatia

Il benessere non può essere compreso solo come assenza di malattia, ma è uno stato di equilbrio tra gli innumervoli aspetti dell’ esistenza umana tali da determinare nel singolo gioia e condivisione negli altri. Il termine implica inequivocabilmente un livello fisico, emotivo e mentale che in rapporto armonico non sono solo coincidenti con la gioia del singolo , ma tendeno inesorabilmente a coinvolgere chi gli stà vicino. Nel degrado dei valori imperante il termine benessere è associato invece a vacue attività svolte sul singolo al fine di ottenere vantaggi estetici, sul peso corporeo, sul look, sul prestigio sociale e innumerevoli altre varie inutilità. Il benessere sui media è primariamente associato al mondo  dell’illusioni commerciali.  La proposta imperante è quella che grazie ad una servizio offerto o una determinata pillola della felicità il singolo possa uscire dalla propria sofferenza e conquistare le vette dalla beatidutine animica. Appare evidente che intorno al termine benessere possano coesistere poche tecniche veramente valide in un mare di proposte prive di senso, se non quello di arrichire chi le propone. In questo ambiente di benessere commerciale, il singolo è generalmente coccolato, sedato e contenuto con l’obiettivo di ridurre in modo significativo la sua coscienza,  Leggi tutto.

IBS e omeopatia

IBS e omeopatia

La IBS  Irritable Bowel Syndrome o sindrome del colon irritabile è una delle malattie che è frequentemente trattata con rimedi di omeopatia per le sue componenti psicosomatiche. La IBS è   una malattia digestiva, spesso cronica, caratterizzata dall’infiammazione del colon, I sintomi più comuni sono: dolore addominale, gonfiore addominale, variazione di frequenza dell’alvo, variazione di consistenza delle feci, tenesmo, presenza di muco ed infine  spasmi. Altri sintomi associati  possono essere: l’alitosi, il bruciore in bocca o in gola, il sapore sgradevole di amaro con difficoltà a deglutire, la nausea anche con vomito, il senso di sazietà precoce, alcuni sintomi dispeptici come il mal di stomaco, i borborigmi intestinali, e infine i dolori all’ano ed al perineo. La diagnosi di IBS  richiede la radiografia del colon, ricerca nelle feci di sangue e pus, sigmoideoscopia e colonscopia. Alcuni altri test includono colture delle feci e analisi del sangue, anche chimiche.   Leggi tutto.