Cerato, Piombaggine Fiori di Bach a Roma

Cerato, Piombaggine

Fiori di Bach a Roma

Cerato, Piombaggine è uno dei Fiori di Bach. I  Fiori di Bach sono un metodo sviluppato dall’omeopata Edward Bach, che applica particolari preparazioni per trattare disturbi emozionali e\o correlati a stress. L’omeopatia adotta rimedi a microdosi secondo il principio della similitudine sul piano fisico, emotivo e mentale. I Fiori di Bach sono applicati principalmente per una similitudine emozionale. I Fiori di Bach sono descritti in questo sito per la comprensione di che li utilizza, purché prescritti dal medico. La descrizione dei Fiori di Bach online non sostituisce infatti la gestione professionale di ogni paziente. I Fiori di Bach sono privi di controindicazioni significative, ma possono e talvolta devono essere associati ad altre forme di terapia, condizione che richiede specifiche conoscenze.

Nella medicina naturale si adottano  associazioni con rimedi di omeopatia e sopratutto i Fiori di Bach sono  posti in relazione  con i punti di agopuntura per la somministrazione percutanea. In medicina convenzionale i Fiori di Bach sono associati ai farmaci, quando necessario per la salute del paziente.

Note su Cerato, Piombaggine:

Il suo Cerato, deriva dal latino Keratos (corna) e Stigma. Questa piantina di circa 60 cm di altezza, probabilmente originaria  dell’Himalaya, non cresce allo stato selvatico, ma viene coltivata ormai nei giardini europei. Cerato, Piombaggine ha identità perchè fra gli altri fiori del suo genere è l’unico che manca di aroma. Si vede fragile e le sue foglie sono appiccicose al tatto e aderiscono ai tessuti. Nell’antichità Cerato, Piobaggine si usava per curare i dolori di denti.

Proprieta emozionali di Cerato, Piombaggine:

Secondo Edward Bach Cerato, Piombaggine è indicato nelle seguenti circostanze:  per quelli che non hanno abbastanza fiducia in se stessi per poter prendere da soli delle decisioni. Chiedono sempre consiglio agli altri, ma ne sono spesso fuorviati.

Simbolismo per Piombaggine, Cerato:

Il nome Piombaggine deriva dall’ antico uso di questa pianta utile contro l’avvelenamento da piombo o saturnismo: encefalopatia, eretismo  sichico, anemia midollare, cefalea, nefropatia, colore cinereo del volto, neuropatia da demielinizzazione  e oligospermia. La morte di personaggi famosi come Beethoven e Goya, o i disturbi mentali di Van Gogh, sono stati attribuiti a saturnismo. Per i pittori si presume che l’intossicazione cronica sia dovuta al loro contatto con i colori: Goya inumidiva i pennelli con la bocca. Recentemente anche la morte del Caravaggio e i suoi disturbi caratteriali sono stati attribuiti al saturnismo. Anche gli imperatori romani Tiberio, Caligola, Domiziano, Commodo e per alcuni Nerone erano forse affetti da saturnismo.

Piombaggine, Cerato è stata usata per tingere, in passato, i tintori che ne facevano uso non potevano restare esposti alla bollitura oltre 6 ore perché gli effluvi determinavano una malattia detta “caro” denotata dai sintomi: cefalgia, eretismo psichico e  nevriti dolorose. Il “caro” è caratterizzata da similitudine con il quadro sintomatologico del saturnismo. La similitudine è considerata la base prescrittiva per la somministrazione di preparazioni omeopatiche.

La plumbagina, un derivato del naftochinone isolato da una specie di Piombaggine ovvero Plumbago zeylanica è sotto studio come antitumorale. Il  fiore tubiforme  di Plumbago, Cerato è di colore blu-azzurro e originario dell’Himalaya, o meglio del Tibet. Con questa pianta E.Bach fece un’eccezione alla regola di usare solo erbe selvatiche locali. Ogni petalo del fiore nel Plumbago Cerato ha un’antenna, un sottile e corto filamento che fuoriesce dal petalo, come se dovesse cogliere qualcosa nello spazio intorno.I Fiori di Bach non sono prescritti tramite la simbologia o tramite diagnosi cliniche di medicina convenzionale, ma attraverso la descrizione della sofferenza emozionale espressa dal paziente secondo il principio della similitudine.

Campi emozionali  di Cerato, Piombaggine:

I Fiori di Bach possono essere descritti anche come una tripletta di campi emozionali in una sequenza coerente. Questa modalità prescrittiva aiuta a comprendere le orbite funzionali che possono esprimere la componente più somatica della sofferenza. Il rimedio Cerato, Piombaggine è indicato nella sequenza di campi emozionali:

  • ipopaura
  • ipocollera
  • iperiflessione

Orbite funzionali coerenti con Cerato, Piombaggine:

Il Fiori di Bach possono essere descritti anche attraverso attraverso i campi emozionali stabilendo un rapporto con le orbite funzionali e pertanto con i tessuti loro corrispondenti. Cerato, Piombaggine quando coincide il quadro emozionale è indicato nelle malattie che coinvolgono i tessuti delle seguenti orbite:

  • Orbite funzionali Rene, Vescica urinaria
  • Orbite funzionali Fegato, Vescica biliare
  • Orbite funzionali Milza Pancreas, Stomaco

Ogni orbita funzionale caratterizza un insieme di organotropismi.  Il rimedio Cerato, Piombaggine, è indicato per quei pazienti, che esprimono in sofferenza prevalentemente organica coerente con il quadro emozionale del rimedio.

Sequenza per Cerato,Piombaggine:

Nella descrizione di Cerato,Piombaggine tramite i campi emozionali si ricorre ad una sequenza di tre campi. La successione temporale di questi tre campi racconta in modo sintetico la storia del malato e codifica come sequenza l’impegno  di tessuti biologici nella sua espressione. La relazione  stringente tra campi emozionali e orbite funzionali permette di codificare i tessuti a rischio in ogni momento espressivo di sofferenza che caratterizza la storia di un individuo. La sequenza di campi che caratterizza Cerato,Piombaggine è:

Cerato

IPOPAURA – IPOCOLLERA – IPERIFLESSIONE

Nel singolo paziente sensibile per Cerato,Piombaggine prevale l’espressione di uno dei campi indicati caratterizzando in tal modo il momento evolutivo che attraversa e i tessuti biologici che implica nelle componenti somatiche della sofferenza. La sequenza dei campi emozionali indicati coincide con una sequenza fisica coerente con le Orbite funzionali di Medicina Tradizionale Cinese MTC:

1) RENE- FEGATO-MILZA PANCREAS

2)  VESCICA URINARIA-VESCICA BILIARE-STOMACO

3) Ibridazioni della prima e seconda sequenza

Ogni Orbita funzionale caratterizza un insieme di organotropismi e\o di tropismo funzionali.  Il rimedio Cerato,Piombaggine, è indicato per quei pazienti, che esprimono in sofferenza prevalentemente organica secondo la sequenza indicata applicando una coerenza  tra il quadro emozionale del rimedio e l’ anamnesi medica presentata dal singolo paziente.

Punti di agopuntura per Cerato, Piombaggine:

I Fiori di Bach possono essere massaggiati su punti di agopuntura secondo una particolare tecnica aumentando il loro effetto. L’applicazione percutanea migliora la risposta della terapia. La sinergia Fiori di Bach e punti di agopuntura  permette di accentuare la performance del trattamento. Cerato, Piombaggine considerando la sofferenza particolare espressa dal singolo paziente può essere posto in relazione al o ai seguenti punti di agopuntura:

  • V52
  • V47
  • V49

Diagnosi e indicazioni per Cerato, Piombaggine:

I Fiori di Bach non sono prescritti attraverso  le diagnosi cliniche di medicina convenzionale, ma attraverso la sofferenza emozionale espressa dal paziente secondo il principio della similitudine. Prescrivere Cerato, Piombaggine  per una diagnosi medica convenzionale è pertanto contrario al  metodo, oltre che scarsamente efficace.

Cerato Piombaggine Fiordi Bach

Cerato Piombaggine Fiordi Bach

Applicare ai Fiori di Bach la parola dosaggio non è corretto, perche si tratta di preparazioni destinate  a produrre una reazione come risposta a stimolo. Per implementare l’effetto dei Fiori Bach pertanto lo stimolo può essere ripetuto con diverse frequenze nel tempo senza modificare di fatto la dose. La conoscenza  corretta  dei Fiori di Bach  e delle basi metodologiche sono la premessa per l’uso dei rimedi da parte del medico. La presente descrizione non costituisce infatti un supporto all’autosomministrazione, ma consente una maggiore consapevolezza del lavoro svolto dai rimedi.  Pertanto  è consigliabile che a prescrivere i Fiori di Bach sia un medico. L’ iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro dei medici che praticano l’omeopatia e l’agopuntura, sono una indicazione per il paziente sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore. La terapia con i Fiori di Bach non si contrappone alle linee guida della medicina convenzionale. Al contrario  stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello, Fiori di Bach  a Roma

  • Cerato, Piombaggine, Fiori di Bach