Chicory, Cicoria Fiori di Bach a Roma

Chicory, Cicoria

Fiori di Bach a Roma

Chicory Cicoria

Chicory Cicoria

Chicory, Cicoria è uno dei Fiori di Bach. I  Fiori di Bach sono un metodo sviluppato dall’omeopata Edward Bach, che applica particolari preparazioni per trattare disturbi emozionali e\o correlati a stress. L’omeopatia adotta rimedi a microdosi secondo il principio della similitudine sul piano fisico, emotivo e mentale. I Fiori di Bach sono applicati principalmente per una similitudine emozionale. I Fiori di Bach sono descritti in questo sito per la comprensione di che li utilizza, purché prescritti dal medico. La descrizione dei Fiori di Bach online non sostituisce infatti la gestione professionale di ogni paziente. I Fiori di Bach sono privi di controindicazioni significative, ma possono e talvolta devono essere associati ad altre forme di terapia, condizione che richiede specifiche conoscenze.

Nella medicina naturale si adottano  associazioni con rimedi di omeopatia e sopratutto i Fiori di Bach sono  posti in relazione  con i punti di agopuntura per la somministrazione percutanea. In medicina convenzionale i Fiori di Bach sono associati ai farmaci, quando necessario per la salute del paziente.

Note su Chicory, Cicoria:

Chicory, Cicoria di solito è considerato una verdura di foraggio pregiato; il nome deriva da kio (vado) e chorion (luogo, campo). L’azione curativa di Chicory, Cicoria è descritta già nel 1577, si sono trovati scritti che raccomandavano di bagnare con acqua alcune foglie della pianta per poi bere il liquido che faciliterebbe la funzione biliare. Oggi si prepara in infuso da bere a digiuno, contro i problemi epatici, intestinali,mancanza di appetito e come depurativo del sangue. Non possiede effetti secondari da temere. Chicory, Cicoria ha proprietà disintossicanti, lassative,toniche; è un buon rimedio contro l’itterizia e i disturbi di fegato anche per gli animali. Chicory, Cicoria è efficace contro il i disturbi articolari. Le sue foglie amare aggiunte all’insalata favoriscono la digestione.

Proprieta emozionali di Chicory, Cicoria:

Secondo Edward Bach Chicory, Cicoria è indicato nelle seguenti circostanze:       ” Per i sognatori, gli addormentati, per quelli che non sono mai completamente svegli, senza grande interesse per la vita. Gente tranquilla, non veramente felice nella loro situazione attuale, che vive piuttosto nel futuro che nel presente; vivono nella speranza di un tempo felice quando i loro ideali potranno realizzarsi.Quando sono malati fanno pochi sforzi o anche nessuno sforzo per ristabilirsi. In certi casi arrivano a sperare di morire nella speranza di una vita migliore, o anche di ritrovare un persona persa”.

Simbologia di  Chicory, Cicoria:

Chicory, Cicoria è uno dei Fiori di Bach, metodo che oltre alle applicazioni in terapia è interessante per la simbologia sottostante. Chicory, Cicoria sviluppa un organotropismo coerente con il campo emozionale collera  inquanto usata in fitoterapia come depurativo epatobiliare, colagogo, coleretico  e lassativo.  Chicory, Cicoria era Impiegata dagli antichi Egizi che se ne cibavano, cruda oppure ne preparavano miscele medicate per la cura di fegato e vie biliari.

Una leggenda rumena narrà che un giorno il sole chiese in sposa una bella donna, ma lei si negò. Il sole per dispetto la trasformò in fiore di cicoria condannato ogni giorno ad aprire e a richiudere  suoi petali secondo il proprio volere.

Il botanico tedesco Conrad di Magenberg (1300) nominò la Cicoria, Chicory  “sponsa solis” a causa dello schiudersi dei petali al mattino e al richiudersi alla sera. In Germania Cicoria, Chicory  è denominata per questoa anche Sonnenkraut , Sonnenwende o Sonnenwirbel ovvero erba del solstizio. Una usanza prevede di raccoglierla al fine di assicurarsi l’amore di colui che si ama seguendo un rituale: mai sradicarla con le mani ma con un corno di cervo o una moneta d’oro, a significare i raggi e il disco del sole.

Una leggenda bavarese narra una storia di cui la principessa abbandonata dal suo principe per una ninfa, desiderò essere vista ogni giorno e su ogni strada dal suo amato, così il buon Dio le trasformò in fiori di cicoria appunto, di cui le strade sono disseminate e il principe potesse vederle ogni giorno. In baviera la cicoria è chiamata appunto sia Wegwarte  ovvero guardiana delle strade, sia  Wegleuchte  ovvero luce delle strade.

Campi emozionali  di Chicory, Cicoria:

I Fiori di Bach possono essere descritti anche come una tripletta di campi emozionali in una sequenza coerente. Questa modalità prescrittiva aiuta a comprendere le orbite funzionali che possono esprimere la componente più somatica della sofferenza. Il rimedio Chicory, Cicoria è indicato nella sequenza di campi emozionali:

  • ipopaura
  • ipergioia
  • ipotristezza

Orbite funzionali coerenti con Chicory, Cicoria:

Il Fiori di Bach possono essere descritti anche attraverso attraverso i campi emozionali stabilendo un rapporto con le orbite funzionali e pertanto con i tessuti loro corrispondenti. Chicory, Cicoria quando coincide il quadro emozionale è indicato nelle malattie che coinvolgono i tessuti delle seguenti orbite:

  • Orbite funzionali Rene, Vescica urinaria
  • Orbite funzionali Cuore, Pericardio, Int.Tenue, Triplice riscaldatore
  • Orbite funzionali Polmone, Int. Crasso

Ogni orbita funzionale caratterizza un insieme di organotropismi.  Il rimedio Chicory, Cicoria, è indicato per quei pazienti, che esprimono in sofferenza prevalentemente organica coerente con il quadro emozionale del rimedio.

Sequenza di Chicory, Cicoria:

Nella descrizione di Chicory, Cicoria tramite i campi emozionali si ricorre ad una sequenza di tre campi. La successione temporale di questi tre campi racconta in modo sintetico la storia del malato e codifica come sequenza l’impegno  di tessuti biologici nella sua espressione. La relazione  stringente tra campi emozionali e orbite funzionali permette di codificare i tessuti a rischio in ogni momento espressivo di sofferenza che caratterizza la storia di un individuo. La sequenza di campi che caratterizza Chicory, Cicoria è:

Chicory Cicoria

  IPOPAURA-IPERGIOIA-IPOTRISTEZZA

Nel singolo paziente sensibile per Chicory, Cicoria prevale l’espressione di uno dei campi indicati caratterizzando in tal modo il momento evolutivo che attraversa e i tessuti biologici che implica nelle componenti somatiche della sofferenza. La sequenza dei campi emozionali indicati coincide con una sequenza fisica coerente con le Orbite funzionali di Medicina Tradizionale Cinese MTC:

1) RENE-CUORE-PERICARDIO-POLMONE

2) VESC.URINARIA-INT.TENUE-TRIPLICE RISCALDATORE-POLMONE

3) Ibridazioni della prima e seconda sequenza

Ogni Orbita funzionale caratterizza un insieme di organotropismi e\o di tropismo funzionali.  Il rimedio Chicory, Cicoria, è indicato per quei pazienti, che esprimono in sofferenza prevalentemente organica secondo la sequenza indicata applicando una coerenza  tra il quadro emozionale del rimedio e l’ anamnesi medica presentata dal singolo paziente.

Punti di agopuntura per Chicory, Cicoria:

I Fiori di Bach possono essere massaggiati su punti di agopuntura secondo una particolare tecnica aumentando il loro effetto. L’applicazione percutanea migliora la risposta della terapia. La sinergia Fiori di Bach e punti di agopuntura  permette di accentuare la performance del trattamento. Chicory, Cicoria considerando la sofferenza particolare espressa dal singolo paziente può essere posto in relazione al o ai seguenti punti di agopuntura:

  • V52
  • V44
  • V42

Diagnosi e indicazioni per Chicory, Cicoria:

I Fiori di Bach non sono prescritti attraverso  le diagnosi cliniche di medicina convenzionale, ma attraverso la sofferenza emozionale espressa dal paziente secondo il principio della similitudine. Prescrivere Chicory, Cicoria  per una diagnosi medica convenzionale è pertanto contrario al  metodo, oltre che scarsamente efficace.

Applicare ai Fiori di Bach la parola dosaggio non è corretto, perche si tratta di preparazioni destinate  a produrre una reazione come risposta a stimolo. Per implementare l’effetto dei Fiori Bach pertanto lo stimolo può essere ripetuto con diverse frequenze nel tempo senza modificare di fatto la dose. La conoscenza  corretta  dei Fiori di Bach  e delle basi metodologiche sono la premessa per l’uso dei rimedi da parte del medico. La presente descrizione non costituisce infatti un supporto all’autosomministrazione, ma consente una maggiore consapevolezza del lavoro svolto dai rimedi.  Pertanto  è consigliabile che a prescrivere i Fiori di Bach sia un medico. L’ iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro dei medici che praticano l’omeopatia e l’agopuntura, sono una indicazione per il paziente sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore. La terapia con i Fiori di Bach non si contrappone alle linee guida della medicina convenzionale. Al contrario  stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello, Omeopatia a Roma

  • Omeopatia e Fiori di Bach