Elm, Olmo Fiori di Bach a Roma

Elm, Olmo

Fiori di Bach a Roma

Elm, Fiori di Bach

Elm, Fiori di Bach

Elm, Olmo è uno dei Fiori di Bach. I  Fiori di Bach sono un metodo sviluppato dall’omeopata Edward Bach, che applica particolari preparazioni per trattare disturbi emozionali e\o correlati a stress. L’omeopatia adotta rimedi a microdosi secondo il principio della similitudine sul piano fisico, emotivo e mentale. I Fiori di Bach sono applicati principalmente per una similitudine emozionale. I Fiori di Bach sono descritti in questo sito per la comprensione di che li utilizza, purché prescritti dal medico. La descrizione dei Fiori di Bach online non sostituisce infatti la gestione professionale di ogni paziente. I Fiori di Bach sono privi di controindicazioni significative, ma possono e talvolta devono essere associati ad altre forme di terapia, condizione che richiede specifiche conoscenze.

Nella medicina naturale si adottano  associazioni con rimedi di omeopatia e sopratutto i Fiori di Bach sono  posti in relazione  con i punti di agopuntura per la somministrazione percutanea. In medicina convenzionale i Fiori di Bach sono associati ai farmaci, quando necessario per la salute del paziente.

Note su Elm, Olmo:

Elm, Olmo è un albero alto, il suo tronco può raggiungere i 40 metri. I rami sono fragili, e la sua forza solo apparente. Su Elm, Olmo i passeri non vi si appoggiano a lungo, perché con il loro peso i suoi rami  scendono bruscamente, spaventandoli, poi i rami si rialzano. Anche se apparentemente da’ l’impressione di essere un albero molto forte, non sopporta i sopracarichi, per esempio, è difficile trovare sui suoi fragili rami nidi di uccelli .In fitoterapia si usa la mucillagine, il tannino ed altri principi amari per combattere infiammazioni, come gargarismi nei problemi faringei, come impacco sulle ferite cutanee.

Proprieta emozionali di Elm, Olmo:

Secondo Edward Bach Elm, Olmo è indicato nelle seguenti circostanze:   “Per coloro che stanno compiendo un buon lavoro, stanno seguendo la loro vocazione e sperano di fare qualcosa d’importante, spesso per il bene dell’umanità. A volte possono attraversare periodi di depressione nei quali hanno la sensazione che il compito intrapreso sia troppo difficile e vada oltre le possibilità di un essere umano”.

Simbologia di Elm, Olmo

Elm, Olmo è uno dei Fiori di Bach, metodo che oltre alle applicazioni in terapia è interessante per la simbologia sottostante. La corteccia di Elm, Olm oera usata dal pellerossa per cicatrizzare le ferite, contro numerose malattie della pelle, per curare le mucose infiammate sia dell’apparato respiratorio. La medicina  tradizionale cinese cataloga Elm, Olmo come ottimo rimedio per la diarrea e il meridiano del colon. In Europa, Teofrasto conferma l’uso dell’olmo per malattie della pelle. Anche Discoride ne accomanda l’uso nelle malattie cutane. Tutte le culture concordano pertanto con un organotropismo orientato verso pelle, intestino crasso e polmone. Questo organotropismo è coerento con il campo emozionale tristezza, spesso prevalente nel rimedio.

Gli antichi consacrarono Elm, Olmo a Morfeo. Morfé significa forma, figura; questi quindi trasformato appariva agli uomini addormentati sotto sembianze umane. In realtà Morfeo era alato e le sue grandi ali gli consentivano di raggiungere qualunque posto della terra in pochi istanti. Morfeo simboleggia pertanto colui che assume qualsiasi forma senza fatica ed caratterizzato dalla leggerezza del sogno. Virgilio lo chiamava il rimedio ” ulmus somnorum “  o Olmo dei sogni alle cui  foglie sarebbero sospese le immagini oniriche. L’ Elm, Olmo era considerato in molte cultura un albero oracolare potendo esso evocare i sogni.

Elm, Olmo è un albero alto. I rami sono fragili, e la sua forza solo apparente. I passeri non vi si appoggiano, perché con il loro peso i rami  dell’ Olmo scendono bruscamente, spaventandoli, poi i rami si rialzano. Anche se apparentemente da’ l’impressione di essere un albero molto forte, non sopporta i sopracarichi, per esempio, è difficile trovare sui suoi rami nidi di uccelli.

Campi emozionali  di Elm, Olmo:

I Fiori di Bach possono essere descritti anche come una tripletta di campi emozionali in una sequenza coerente. Questa modalità prescrittiva aiuta a comprendere le orbite funzionali che possono esprimere la componente più somatica della sofferenza. Il rimedio Elm, Olmo è indicato nella sequenza di campi emozionali:

  • ipergioia
  • ipotristezza
  • ipopaura

Orbite funzionali coerenti con Elm, Olmo:

Il Fiori di Bach possono essere descritti anche attraverso attraverso i campi emozionali stabilendo un rapporto con le orbite funzionali e pertanto con i tessuti loro corrispondenti. Elm, Olmo quando coincide il quadro emozionale è indicato nelle malattie che coinvolgono i tessuti delle seguenti orbite:

  • Orbite funzionali Cuore, Pericardio, Int.Tenue, Triplice riscaldatore
  • Orbite funzionali Polmone, Int. Crasso
  • Orbite funzionali Rene, Vescica Urinaria

Ogni orbita funzionale caratterizza un insieme di organotropismi.  Il rimedio Elm, Olmo, è indicato per quei pazienti, che esprimono in sofferenza prevalentemente organica coerente con il quadro emozionale del rimedio.

Seqeunza di Elm, Olmo:

Nella descrizione di Elm, Olmo tramite i campi emozionali si ricorre ad una sequenza di tre campi. La successione temporale di questi tre campi racconta in modo sintetico la storia del malato e codifica come sequenza l’impegno  di tessuti biologici nella sua espressione. La relazione  stringente tra campi emozionali e orbite funzionali permette di codificare i tessuti a rischio in ogni momento espressivo di sofferenza che caratterizza la storia di un individuo. La sequenza di campi che caratterizza Elm, Olmo è:

Elm, Olmo

  IPERGIOIA-IPOTRISTEZZA-IPOPAURA

Nel singolo paziente sensibile per Elm, Olmo prevale l’espressione di uno dei campi indicati caratterizzando in tal modo il momento evolutivo che attraversa e i tessuti biologici che implica nelle componenti somatiche della sofferenza. La sequenza dei campi emozionali indicati coincide con una sequenza fisica coerente con le Orbite funzionali di Medicina Tradizionale Cinese MTC:

1) CUORE-POLMONE-RENE

2) INT.TENUE-TRIPLICE RISCALDATORE-INT-CRASSO-VESCICA URIN.

3) Ibridazioni della prima e seconda sequenza

Ogni Orbita funzionale caratterizza un insieme di organotropismi e\o di tropismo funzionali.  Il rimedio Elm, Olmo, è indicato per quei pazienti, che esprimono in sofferenza prevalentemente organica secondo la sequenza indicata applicando una coerenza  tra il quadro emozionale del rimedio e l’ anamnesi medica presentata dal singolo paziente.

Punti di agopuntura per Elm, Olmo:

I Fiori di Bach possono essere massaggiati su punti di agopuntura secondo una particolare tecnica aumentando il loro effetto. L’applicazione percutanea migliora la risposta della terapia. La sinergia Fiori di Bach e punti di agopuntura  permette di accentuare la performance del trattamento. Elm, Olmo considerando la sofferenza particolare espressa dal singolo paziente può essere posto in relazione al o ai seguenti punti di agopuntura:

  • V44
  • V42
  • V52

Diagnosi e indicazioni per Elm, Olmo:

I Fiori di Bach non sono prescritti attraverso  le diagnosi cliniche di medicina convenzionale, ma attraverso la sofferenza emozionale espressa dal paziente secondo il principio della similitudine. Prescrivere Elm, Olmo  per una diagnosi medica convenzionale è pertanto contrario al  metodo, oltre che scarsamente efficace.

Applicare ai Fiori di Bach la parola dosaggio non è corretto, perche si tratta di preparazioni destinate  a produrre una reazione come risposta a stimolo. Per implementare l’effetto dei Fiori Bach pertanto lo stimolo può essere ripetuto con diverse frequenze nel tempo senza modificare di fatto la dose. La conoscenza  corretta  dei Fiori di Bach  e delle basi metodologiche sono la premessa per l’uso dei rimedi da parte del medico. La presente descrizione non costituisce infatti un supporto all’autosomministrazione, ma consente una maggiore consapevolezza del lavoro svolto dai rimedi.  Pertanto  è consigliabile che a prescrivere i Fiori di Bach sia un medico. L’ iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro dei medici che praticano l’omeopatia e l’agopuntura, sono una indicazione per il paziente sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore. La terapia con i Fiori di Bach non si contrappone alle linee guida della medicina convenzionale. Al contrario  stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello, Omeopatia a Roma

  • Omeopatia e Fiori di Bach