Gorse, Ginestrone Fiori di Bach a Roma

Gorse, Ginestrone

Fiori di Bach a Roma

Gorse Ginestrone Fiori di Bach

Gorse Ginestrone Fiori di Bach

Gorse, Ginestrone è uno dei Fiori di Bach. I  Fiori di Bach sono un metodo sviluppato dall’omeopata Edward Bach, che applica particolari preparazioni per trattare disturbi emozionali e\o correlati a stress. L’omeopatia adotta rimedi a microdosi secondo il principio della similitudine sul piano fisico, emotivo e mentale. I Fiori di Bach sono applicati principalmente per una similitudine emozionale. I Fiori di Bach sono descritti in questo sito per la comprensione di che li utilizza, purché prescritti dal medico. La descrizione dei Fiori di Bach online non sostituisce infatti la gestione professionale di ogni paziente. I Fiori di Bach sono privi di controindicazioni significative, ma possono e talvolta devono essere associati ad altre forme di terapia, condizione che richiede specifiche conoscenze.

Nella medicina naturale si adottano  associazioni con rimedi di omeopatia e sopratutto i Fiori di Bach sono  posti in relazione  con i punti di agopuntura per la somministrazione percutanea. In medicina convenzionale i Fiori di Bach sono associati ai farmaci, quando necessario per la salute del paziente.

Note su Gorse, Ginestrone:

Gorse, Ginestrone è una pianta tenace e vigorosa, che non richiede un suolo ricco, né condizioni climatiche particolarmente favorevoli. Se viene tagliata, ributta molto velocemente e con rinnovato vigore. Gorse, Ginestrone non scompare del tutto in inverno, alcuni esemplari resistono al freddo e alle intemperie. Gorse, Ginestrone non ha un aspetto definito, possiede una radice molto forte e poderosa, che si attacca al terreno con molta fermezza, impedendole nuovi processi.

Proprieta emozionali di Gorse, Ginestrone:

Secondo Edward Bach Gorse, Ginestrone è indicato nelle seguenti circostanze: “Per casi di grande disperazione. Queste persone hanno rinunciato all’idea che all’idea che si possa ancora fare qualcosa per loro. Anche se arrivano a sottoporsi a terapie differenti per obbedire a qualcuno o per far piacere a qualcun altro, continuano a ripetere di avere ben poche speranza di miglioramento”.

Simbologia dei Gorse,Ginestrone:

Gorse,Ginestrone è uno dei Fiori di Bach, metodo che oltre alle applicazioni in terapia è interessante per la simbologia sottostante.  I semi di Gorse,Ginestrone sono molto tossici mentre invece i fiori, profumati di vaniglia, sono commestibili in insalata.  I  semi contengono un alcaloide tossico la citisina, che ha azioni analoghe alla nicotina provocando nausea, convulsioni ed anche la morte per apnea.  Diverse leggende collocano il ginestrone nell’ orto del Cristo. Si trasmettono almeno due versioni della vicenda:

1. Una leggenda popolare narra che Gorse,Ginestrone riuscendo a nascondere Gesù dai suoi persecutori, ne ottenne il dono di fiorire tutto l’anno.

2. Una seconda versione della leggenda ha origini siciliane. Gorse,Ginestrone sarebbe, stata maledetta dal Cristo poiché iniziò a crepitare intensamente mentre egli era intento a pregare nell’orto  attirando i soldati che lo catturarono e imprigionarono. Il ginestrone fù pertanto condannato a scoppiettare sonoramente  ogni qual volta fosse stato bruciato.

La simbologia assimila Gorse,Ginestrone a quell’orto dove Gesù  è preso da un profondo turbamento  ed è in preda a una terribile angoscia. Agli apostoli, chiedeva  di rimanere svegli con lui e pregare, poi allontanatosi da loro Gesù si accasciò per pregare, chiedendo a Dio di potersi allontanare da quel calice. La sofferenza descritta nell’immagine simbolica è coerente al quadro emozionale descritto da E. Bach per Gorse,Ginestrone. Le due diverse versioni della leggenda  si riferiscono alle due possibili espressioni di ogni rimedio , ovvero in conflitto o in soluzione. Il Ginestrone bruciando produce un crepitio molto intenso che, anticamente, si diceva allontanasse le negatività e i demoni maligni. Pertanto, bruciare del legno di ginestra, è considerato un potente rito di purificazione . Nella tradizione celtica i rami del ginestrone venivano usati per ricoprire i corpi dei defunti durante i riti funebri.

Campi emozionali  di Gorse, Ginestrone:

I Fiori di Bach possono essere descritti anche come una tripletta di campi emozionali in una sequenza coerente. Questa modalità prescrittiva aiuta a comprendere le orbite funzionali che possono esprimere la componente più somatica della sofferenza. Il rimedio Gorse, Ginestrone è indicato nella sequenza di campi emozionali:

  • ipertristezza
  • ipocollera
  • ipogioia

Orbite funzionali coerenti con Gorse, Ginestrone:

Il Fiori di Bach possono essere descritti anche attraverso attraverso i campi emozionali stabilendo un rapporto con le orbite funzionali e pertanto con i tessuti loro corrispondenti. Gorse, Ginestrone quando coincide il quadro emozionale è indicato nelle malattie che coinvolgono i tessuti delle seguenti orbite:

  • Orbite funzionali Rene, Vescica Urinaria
  • Orbite funzionali Fegato, Vescica Biliare
  • Orbite funzionali Cuore, Pericardio, Int. tenue, Triplice Riscaldatore

Ogni orbita funzionale caratterizza un insieme di organotropismi.  Il rimedio Gorse, Ginestrone, è indicato per quei pazienti, che esprimono in sofferenza prevalentemente organica coerente con il quadro emozionale del rimedio.

Sequenza di Gorse, Ginestrone :

Nella descrizione di Gorse, Ginestrone tramite i campi emozionali si ricorre ad una sequenza di tre campi. La successione temporale di questi tre campi racconta in modo sintetico la storia del malato e codifica come sequenza l’impegno  di tessuti biologici nella sua espressione. La relazione  stringente tra campi emozionali e orbite funzionali permette di codificare i tessuti a rischio in ogni momento espressivo di sofferenza che caratterizza la storia di un individuo. La sequenza di campi che caratterizza Gorse, Ginestrone è:

Gorse, Ginestrone

  IPERTRISTEZZA-IPOCOLLERA-IPOGIOIA

Nel singolo paziente sensibile per Gorse, Ginestrone prevale l’espressione di uno dei campi indicati caratterizzando in tal modo il momento evolutivo che attraversa e i tessuti biologici che implica nelle componenti somatiche della sofferenza. La sequenza dei campi emozionali indicati coincide con una sequenza fisica coerente con le Orbite funzionali di Medicina Tradizionale Cinese MTC:

1) POLMONE-FEGATO-CUORE-PERICARDIO

2) INT.CRASSO-VESC. BILIARE-INT. TENUE-TRIPLICE RISCALDATORE

3) Ibridazioni della prima e seconda sequenza

Ogni Orbita funzionale caratterizza un insieme di organotropismi e\o di tropismo funzionali.  Il rimedio Gorse, Ginestrone , è indicato per quei pazienti, che esprimono in sofferenza prevalentemente organica secondo la sequenza indicata applicando una coerenza  tra il quadro emozionale del rimedio e l’ anamnesi medica presentata dal singolo paziente.

Punti di agopuntura per Gorse, Ginestrone:

I Fiori di Bach possono essere massaggiati su punti di agopuntura secondo una particolare tecnica aumentando il loro effetto. L’applicazione percutanea migliora la risposta della terapia. La sinergia Fiori di Bach e punti di agopuntura  permette di accentuare la performance del trattamento. Gorse, Ginestrone considerando la sofferenza particolare espressa dal singolo paziente può essere posto in relazione al o ai seguenti punti di agopuntura:

  • V52
  • V47
  • V44

Diagnosi e indicazioni per Gorse, Ginestrone:

I Fiori di Bach non sono prescritti attraverso  le diagnosi cliniche di medicina convenzionale, ma attraverso la sofferenza emozionale espressa dal paziente secondo il principio della similitudine. Prescrivere Gorse, Ginestrone  per una diagnosi medica convenzionale è pertanto contrario al  metodo, oltre che scarsamente efficace.

Applicare ai Fiori di Bach la parola dosaggio non è corretto, perche si tratta di preparazioni destinate  a produrre una reazione come risposta a stimolo. Per implementare l’effetto dei Fiori Bach pertanto lo stimolo può essere ripetuto con diverse frequenze nel tempo senza modificare di fatto la dose. La conoscenza  corretta  dei Fiori di Bach  e delle basi metodologiche sono la premessa per l’uso dei rimedi da parte del medico. La presente descrizione non costituisce infatti un supporto all’autosomministrazione, ma consente una maggiore consapevolezza del lavoro svolto dai rimedi.  Pertanto  è consigliabile che a prescrivere i Fiori di Bach sia un medico. L’ iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro dei medici che praticano l’omeopatia e l’agopuntura, sono una indicazione per il paziente sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore. La terapia con i Fiori di Bach non si contrappone alle linee guida della medicina convenzionale. Al contrario  stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello, Fiori di Bach  a Roma

  • Gorse, Ginestrone, Fiori di Bach