Mammella: dolore alla mammella e omeopatia iniettabile

Mammella:  dolore alla mammella e omeopatia iniettabile

mammella omeopatia

mammella omeopatia

Per il dolore alla mammella è utile l’  omeopatia iniettabile come terapia antinfiammatoria e analgesica priva di effetti indesiderati. Il trattamento del dolore e dell’infiammazione  della mammella procede però sempre da una diagnosi clinica  e si associa a terapia medica coerente quando necessario. L’ omeopatia iniettabile consiste nell’infiltrare rimedi antinfiammatori su punti di agopuntura indicati con la terapia per il dolore e dell’infiammazione alla mammella. L’ omeopatia iniettabile non è applicata direttamente sul mammella, ma su i punti di agopuntura a distanza coerenti con la problematica. Si tratta di una metodica complessa integrata in una terapia che non si deve concludere solo come atto terapeutico indicato per il dolore e infiammazione. L’impiego dell’ omeopatia iniettabile è utile nel dolore   è anche perché priva di effetti collaterali  degni di nota.

Il dolore alla mammella  è generalmente un dolore acuto, ma può variare da un semplice e lieve disagio fino ad un dolore gravemente invalidante.  Il dolore  si può verificare anche durante l’allattamento o dopo lo svezzamento  ed è classificato come ingorgo mammario o mastite. La terapia con omeopatia iniettabile in questo caso serve a contenere il dosaggio di farmaci o terapia invasiva proteggendo  in tal modo anche il bambino.  La causa più frequente di dolore al seno è la mastopatia fibrocistica in fase infiammatoria.  In molte donne il dolore  fa sorgere il timore di un possibile rischio di cancro. La grande maggioranza dei casi di cancro al seno però non  esprime se non tardivamente il sintomo di dolore. Pertanto la diagnostica preventiva resta lo strumento più importante per individuarlo.  Una visita senologica è dunque sempre necessaria per inquadrare quale è la causa connessa all’infiammazione o al dolore alla mammella.

Il dolore può variare a seconda del periodo del ciclo mestruale oppure esserne indipendente. Le cause possono essere inerenti  direttamente la mammella o a strutture anatomicamente vicine.  Il dolore  che varia con le mestruazioni  dipende spesso da una mastopatia  e\o attività ormonale non equilibrata.  Un minimo dolore è normale durante il ciclo mestruale, ed è da riferire alla sindrome premestruale. Un dolore  al mammella  può essere normalmente presente a causa di variazioni ormonali che si verificano durante la pubertà,  in menopausa e durante la gravidanza. Dopo la gravidanza, il dolore alla mammella può essere causato dall’allattamento.  Tra le altre cause di dolore alla mammella non ciclico si includono  le malattie del fegato ed è verosimilmente dovuto ad un anomalo metabolismo degli steroidi. Anche l’Herpes zoster o le nevralgie intercostali possono provocare dolore alla mammella.  Il dolore alla mammella  può essere di anche  di origine iatrogena, ovvero causato da determinati farmaci e medicamenti.

 L’ omeopatia iniettabile è uno strumento all’ interno di una terapia del dolore di cui costituisce parte e che non sostituisce. In genere, le sedute terapeutiche sono a cadenza bisettimanale a cicli ripetuti nel tempo. La omeopatia iniettabile è prescritta e applicata da un medico esperto. I rimedi omeopatici non evidenziano rischi collaterali, ma necessitano di precisione nella prescrizione. Il contributo dell’ agopuntura alla cura è invece rilevante per la scelta delle zone cutanee in cui applicare i rimedi. Nessuno più della agopuntura tradizionale cinese ha codificato  i punti di stimolazione cutanea  e la loro relazione  nel trattamento del dolore e della infiammazione. Prima di praticare la metodica è necessaria la valutazione dei sintomi espressi, la  diagnosi, gli  esami clinici, la considerazione delle interazioni con altre forme di terapia , la esclusione delle cause peggiorative e la conoscenza di tutte le altre forme di terapia per la quali il trattamento possa costituire alternativa o integrazione. . L’ iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro dei medici che praticano l’ omeopatia, sono una indicazione per il paziente sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore. rimedi e la pratica della medicina omeopatica  non si contrappongono alle linee guida della medicina convenzionale, ma al contrario  stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott.Fabio Elvio Farello